È la solita storia: Mercedes prende le sue comodo e tecnologiche berline e impianta sotto il cofano un motore AMG con potenze esorbitanti. Ora è il turno della nuova Mercedes Classe E, la berlina più tecnologica di Casa (e del mondo) che grazie ad un motore V8 AMG 4.0 litri biturbo, sprigiona 571 CV nella versione E AMG e la bellezza di 612 CV nella versione AMG S. Il propulsore è il più potente mai montato su una Mercedes Classe E, e vanta anche un sistema di esclusione automatica dei cilindri, in modo da essere più efficiente quando non serve piena potenza.

La Mercedes Classe E 63 4MATIC, la “meno” potente, eroga 571 CV tra i 5750 e i 6500 giri/min e 750 Nm di coppia costanti tra i 2250 e i 5000 giri/min. La versione E 63 S 4MATIC+ invece eroga 612 CV compresi tra i 5750 e i 6500 giri/min e ben 850 Nm di coppia costanti tra i 2500 e i 4500 giri/min.


PRESTAZIONI DA SUPERCAR

La nuove Mercedes Classe E 63 4MATIC+ e E 63 S 4MATIC+ vantano la migliore accelerazione della categoria. Lo 0-100 km/h viene bruciato in 3,4 secondi, grazie anche al cambio automatico a 9 marce AMG SPEEDSHIFT MCT (Multi Clutch Technology) con frizione a bagno d’olio e al nuovo sistema di trazione integrale 4MATIC+.
La distribuzione della coppia ora è completamente variabile e non privilegia più solo l’asse posteriore, questo fa si che la Mercedes Classe E AMG abbia il massimo del grip anche sui fondi con scarsa aderenza.
Naturalmente le nuove Mercedes Classe E 63 4MATIC+ e E 63 S 4MATIC+ hanno ricevuto un trattamento AMG anche nell’estetica, ovvero allestimenti esclusivi negli interni, look sportivo (con griglia frontale, minigonne, estrattore e cerchi AMG). Naturalmente non mancano i sistemi ipertecnologici di sicurezza attiva e passiva della nuova Mercedes E, oltre che i servizi di connessioni e un sistema di infotainment di ultima generazione.

“Con i nuovi modelli di E 63 abbiamo compiuto il più grande passo in avanti mai fatto prima in un cambio generazionale. Particolare attenzione è stata dedicata alla dinamica di marcia. Già in fase di iniziale di sviluppo abbiamo optato per un sistema di trazione integrale completamente variabile, che con l’avanzato livello di potenza del motore biturbo V8 4.0 riafferma quella ‘Driving Performance’ che è il claim del nostro Marchio”, ha dichiarato Tobias Moers, Presidente del Board of Management di Mercedes-AMG GmbH.