Continua la gara a”chi la fa più potente” tra le tedesche. È il turno di Audi, che pompa la sua Audi RS3 Sportback fino a 400 CV. Di fatto è solo la entry level del mondo Audi RS, ma la potenza è quasi quella di una Porsche Carrera S, mica bruscolini. Il motore è il solito 2.5 TFSI cinque cilindri turbo, ma con 33 CV e parecchi Kg in meno, 26 per l’esattezza. La coppia di 480 Nm spinge costante tra i 1.700 e i 5.850 giri, insomma, spinge sempre. Anche lo scatto da 0 a 100 km/h è impressionante: 4,1 secondi, con una velocità di punta di 250 km/h, 280 se lo richiedete.

Il sistema di scarico Audi valvelift system, poi, modifica la durata dell’apertura valvole in funzione del carico e del regime, a beneficio anche dei consumi. I dati parlano di 8,3 l di carburante ogni 100 km, a fronte di emissioni di CO2 pari a 189 g/km.


LA POTENZA È NULLA SENZA CONTROLLO

La trazione Quattro, neanche da chiedere, è di serie. In questo caso è perfezionata per la guida sportiva. La gestione della trazione è integrata nel sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select che agisce su sterzo, cambio (S tronic a 7 marce), gestione del motore, farfalle dei gas di scarico e assetto sportivo RS plus con regolazione adattiva degli ammortizzatori (a richiesta). Il conducente può modificare il funzionamento di questi componenti scegliendo tra le modalità comfort, auto, dynamic e individual. Ci sono poi il servosterzo progressivo, l’assetto sportivo (più basso di 25 mm rispetto alla A3 di serie) e l’assale anteriore di 20 mm più largo. Di serie l’Audi RS3 Sportback monta i cerchi in lega da 19 pollici con pneumatici 235/35 e freni da 370 m all’anteriore e 310 mm al posteriore. Volendo all’anteriore ci sono anche quelli carboceramici, che se andate in pista, male non fanno.

La nuova Audi RS 3 Sportback e RS 3 Sedan sono ordinabili in Europa a partire dal secondo trimestre 2017, mentre il lancio sul mercato è previsto per la fine dell’estate.