Le strade off-road delle colline umbre sono un luogo fantastico per gli amanti del fuoristrada. Così Suzuki ha scelto i dintorni di Spoleto come luogo per il sesto Raduno Ufficiale Suzuki 4x4, che nel giro di poco tempo ha fatto sold out. Tanti possessori (69 equipaggi) di modelli Suzuki di qualsiasi anno e modello hanno potuto fare questa esperienza incredibile e mettere alla prova le capacità proprie e della loro auto.


DAL PERCORSO PANORAMICO A QUELLO TECNICO

Ce n’era per tutti i mezzi e per tutti i gusti. I proprietari di Suzuki S-Cross, Suzuki Vitara e Suzuki Ignis si sono cimentati nel percorso meno impegnativo, ovvero quello panoramico. I saliscendi sterrati - anche piuttosto sassosi, e con qualche piccolo guado - sono stati superati senza alcun problema grazie alla trazione 4x4 Allgrip. Il panorama mozzafiato ha fatto da sfondo al piacere di condividere con gli altri appassionati proprietari di Suzuki un’avventura in posti magnifici e di mettere alla prova le doti di vetture che, nel percorso casa-lavoro, non sempre vengono valorizzate.

Chi ha una Suzuki Jimny sa quanto sia difficile metterla in crisi. Mi è capitato di metterla alla prova in situazioni impegnative, ma qualcosa che fosse in grado di fermarla, al momento, non l’ho trovata. È proprio per i possessori del “suzukino” che è stato pensato il percorso tecnico: salite e discese (molto) ripide, terreni sassosi e guadi non la spaventano mai grazie alla trazione Allgrip Pro con riduttore. Quindi, nonostante sotto il cofano ci sia il piccolo 1.3 VVT a benzina da 85 CV, la Jimny si arrampica tenacemente su qualunque salita, a prescindere dalle condizioni del terreno.


UN APPUNTAMENTO IMPORTANTE PER GLI AMANTI DELL’OFF ROAD

Il Raduno Suzuki 4x4 sta diventando un appuntamento importante nel panorama automobilistico nazionale, in particolare per gli amanti del fuoristrada. Vivendolo in prima persona ho apprezzato il piacere di guidare su strade bellissime in mezzo alla natura, ma è stata anche un’opportunità per conoscere altri appassionati di auto, in particolare di fuoristrada.

Dopo il percorso ho potuto conversare altri “Suzuki lovers” proprio in occasione del pranzo, organizzato in un’agriturismo immerso nel verde all’insegna di piatti tipici e carne alla griglia. Tra i partecipanti non mancavano alcuni proprietari di Jimny personalizzate per l’off-road estremo, come l’esemplare che potete vedere nel video e nella fotogallery.


IL PARCO GIOCHI OFF-ROAD

Alla fine del percorso, dopo aver soddisfatto anche il palato, il programma del Raduno Ufficiale Suzuki 4x4 ha previsto un “Parco Giochi Off-Road”, ovvero un’area attrezzata piena di ostacoli (grandi pendenze, dossi, twist e buche) dove i partecipanti hanno potuto esplorare i propri limiti e quelli della Jimny. Perché anche gli adulti (e non solo i bambini) hanno il diritto di divertirsi. In questo caso con un “parco giochi” davvero speciale.