Il veicolo commerciale Dacia Dokker Van si trasforma in Dacia Dokker Pick-Up. E noi l’abbiamo visto con i nostri occhi alla partenza della Fisherman’s Strongman Run, una delle maratone ad ostacoli (si tratta di ben 20 km di gara) più divertenti e colorate che ci sia. Parrucche, costumi, outfit esagerati, e naturalmente il veicolo commerciale di Dacia a dare il via alle danze.
Siamo a Rovereto, vicino a Trento, e anche se non siamo abbastanza in forma per partecipare alla gara, riusciamo comunque a goderci la partenza.


PICK UP SEMPLICE E PRATICO

Ma torniamo al Dacia Dokker Pick-Up. È un progetto tutto italiano (la trasformazione è in mano al Focaccia-Group) ed è dedicato ai professionisti che necessitano un veicolo forte, compatto ed economico. La trasformazione non si limita una semplice rimozione del tetto: il cassone guadagna un rivestimento in alluminio per evitare graffi e colpi durante il trasporto, la larghezza è stata massimizzata il più possibile (mentre l’altezza di carico è stata portata a soli 61 cm) e tra gli optional ci sono anche un telone e il roll-bar.

Il Dacia Dokker Pick-Up rimane tuttavia molto compatto (è largo 4,36 metri e largo 1,75 metri) ma vanta una massa sponda di 300 kg e ha un carico utile di 675 kg.
Insomma il Dacia Dokker Pick-Up è un veicolo pratico, versatile e adatto ai professionisti del mestiere che non devono trasportare enormi quantità di materiale.


PREZZI E MOTORIZZAZIONI

Il prezzo poi è sicuramente uno dei sui punti forti. Si parte da 11.000 euro (IVA esclusa) nella versione benzina da 100 CV che diventano 11.500 per la versione GPL sempre da 100 CV. Ci sono poi anche due diesel, entrambi 1.5 dCi, da 75 e 90 CV di potenza rispettivamente a 12.600 e 13.100 euro. I consumi dichiarati dalla Casa, invece, sono rispettivamente di 6,2, 4,1, 4,1 e 8,2 l/100 km.