Le auto più economiche del listino 2017? Vediamo quali sono, modello per modello, le auto nuove con il prezzo di listino più basso in assoluto.

Le auto più economiche, in genere, sono piccole. Ma come vediamo da questa classifica non mancano le sorprese, perché anche SUV e sportive possono rivelarsi molto economiche.
 

LE AUTO PIÙ ECONOMICHE TRA LE CITYCAR

Le citycar sono le auto più piccole in commercio. Le auto più economiche del listino 2017 tra le citycar sono la DR1, in listino al prezzo di 7.980 euro, e la Suzuki Celerio, a 8.990 euro.

La DR1 è l’auto più economica in assoluto tra le auto del listino 2017, viene prodotta in Cina e assemblata in Italia, a Isernia. Nonostante sia molto economica, la dotazione di serie è piuttosto ricca e comprende, tra le altre cose, il climatizzatore, i sensori di parcheggio, l’autoradio e gli specchietti regolabili elettricamente. Scarsa, invece , la dotazione di sicurezza. È disponibile anche a GPL per ridurre i costi di percorrenza.

La Suzuki Celerio si piazza al secondo gradino del podio tra le auto più economiche del segmento A.  Spaziosa, ha 5 porte e un bagagliaio molto generoso per il segmento e gode di tre anni di garanzia. L’altro punto a favore è la leggerezza, sta di fatto che il piccolo 3 cilindri 1.0 da 68 CV non fa brutta figura e si accontenta di poco carburante. Insomma, è economica all’acquisto ed economica nei costi di gestione. La dotazione nell’allestimento base, però, è scarno.

Le altre citycar in listino partono da prezzi di almeno 10.000 euro.


LE AUTO PIÙ ECONOMICHE TRA LE UTILITARIE

L’auto più economica tra le utilitarie è la Dacia Sandero. Il prezzo di listino parte da 9.350 euro per la versione a benzina (e bi-fuel benzina/GPL) 0.9 Turbo 3 cilindri da 90 CV, brillante ed economica, ma anche la diesel con motore 1.5 dCi da 90 CV costa meno di 10.000 euro e garantisce consumi molto bassi. L’utilitaria più economica è anche una delle più spaziose nel suo segmento. Certo, la dotazione va integrata e le finiture non sono particolarmente curate, ma anche con qualche optional resta sempre una delle auto più economiche del listino. 

La seconda utilitaria più economica del listino 2017 è nuova Ford Ka+, in listino a prezzo di 9.750 euro. Il nome lo eredita dalla Ford Ka, la citycar imparentata con la Fiat 500, ma la meccanica deriva da quella della Fiesta. L’abitacolo, quindi, è discretamente spazioso anche per chi siede dietro, ma non quanto quello della Sandero, date le dimensioni nettamente più compatte. Il limite della Ford Ka+ è rappresentato dalla gamma limitata di versioni: c’è solo con il motore 1.2 a benzina in due varianti, 70 e 85 CV. Per essere un’auto economica, la sostanza non manca.
 

LE AUTO PIÙ ECONOMICHE TRA LE SUV

Voglia di SUV e budget limitato per l’acquisto di un’auto nuova? Non è un problema: ormai quasi tutti i produttori (low cost inclusi) hanno in gamma una SUV.

La SUV più economica del listino 2017 (ma questo vale già da qualche anno a questa parte) è la Dacia Duster, che nella versione 1.6 a benzina da 115 CV costa appena 11.900 euro. È disponibile anche con la trazione 4x4 a partire da 14.500 euro, e nella versione diesel 1.5 dCi a partire da 13.100 euro. Finiture così così, tanta sostanza e un design riuscito, che ne ha fatto la dacia più venduta di sempre. La dotazione dei modelli entry level è povera, meglio puntare su quelli top di gamma: i prezzi restano comunque bassi.

Le due SUV più economiche del listino dopo la Duster sono la Peugeot 2008, che parte da 15.860 euro, e la Ssangyong Tivoli, da 15.950 euro. In entrambi i casi parliamo della versione d’ingresso a benzina con motore 1.2 da 82 CV per la francese e 1.6 da 128 Cv per la coreana, validi per le basse percorrenze. Passando alle versioni diesel, i prezzi passano a un minimo di rispettivamente 17.510 e 20.100 euro.
 

LE SPORTIVE PIÙ ECONOMICHE

Non stiamo parlando ovviamente si supercar da centinaia di cavalli di potenza, ma un appassionato della guida trova pane per i suoi denti anche con alcune sportive che possiamo definire accessibili.

Tra le auto più economiche del 2017 con piglio sportivo rientrano, e scusate il gioco di parole, le compatte sportive. Il prezzo è generalmente di poco superiore ai 20.000 euro, ma la Suzuki Swift Sport è sotto questa soglia (18.200 euro) e ha tutte le carte in regola per far divertire, seppur con potenze non esagerate (136 CV). E l'edizione speciale Swift 1.6 GSX-RR Tribute ha un prezzo di appena 16.900 euro.

Ne volete una con motore turbo da 200 CV di potenza? La scelta non manca: dall’affilata Ford Fiesta ST200 alla più confortevole Peugeot 208 GTi. Il tutto spendendo rispettivamente 21.500 e 22.900 euro.

La Mazda MX-5 non viene considerata una sportiva vera e propria, ma grazie alla sua leggerezza e alla trazione posteriore è una delle auto più amate dagli appassionati di guida. La seduta di guida è rasoterra, il cambio è preciso, lo sterzo quasi chirurgico. Il motore, che sia l’1.5 o il 2.0 da rispettivamente 131 e 160 CV, dà la potenza giusta per divertisti. Prezzi 25.300 euro, costi di gestione contenuti e divertimento assicurato.
 

PREZZI: OCCHIO AGLI SCONTI

In questa rassegna delle auto più economiche del listino 2017 abbiamo parlato di prezzi di listino. Ogni casa automobilistica, però, prevede degli sconti che variano in base al modello e al periodo. Prima dell’acquisto occorre quindi verificare direttamente presso la concessionaria qual è il prezzo reale dell’auto in questione: in base agli sconti, l’auto più economica potrebbe essere diversa da quella che appare la più economica in base al prezzo di listino.